.
Annunci online

6 maggio 2009
CONGRESSO FONDATIVO GD VARESE
 




permalink | inviato da GIOVANI DEMOCRATICI VARESE il 6/5/2009 alle 19:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

29 aprile 2009
Generazione di stakhanovisti

 

Essere giovani e cercare un lavoro

Annunci sui giornali, in biblioteca, bigliettini attaccati ai semafori e addirittura sui muri dei bagni pubblici… Questo è giusto un input per capire il lavoro dalla prospettiva di un giovane. Per non parlare poi dei lavoretti nei call-center a 500 euro al mese!! E mi vengono i brividi quando penso all’esperienza di ragazzi laureati col massimo dei voti che non riescono a trovare lavoro!!! Come giovane avverto un grande senso di insicurezza di fronte a un precariato che non offre altro che precarietà. Sembra un gioco di parole, lo so. È vero però che se non hai un lavoro stabile non puoi fare progetti, non puoi permetterti di realizzare i tuoi sogni perché pensi che potresti ritrovarti disoccupato dalla sera alla mattina. Venendo meno la stabilità economica, che è la base per poter pensare un futuro, non è possibile fare discorsi più astratti, che esulano dalla necessità materiale. Qualcuno mi dirà pure che sono una sognatrice, un’idealista, una filosofa, un’illusa… e chi più ne ha più ne metta, accetto ogni tipo di critica. Però una cosa è certa: in assenza dei requisiti in primo luogo materiali come il lavoro, non puoi permetterti altro che la disperazione e niente più.

Che cos’è l’uomo se non anche idea, che è frutto di pensiero astratto, possibile da realizzare solo se disponiamo prima dei requisiti materiali che ci consentono di sopravvivere? Dato che sono in vena, mi permetto di fare una nota sul filosofo greco Epicuro, secondo il quale esistono tre tipi di bisogni: 1) naturali e necessari; 2) naturali e non necessari; 3) non naturali e non necessari. Ebbene, il lavoro, ancor prima di essere realizzazione personale dell’individuo, è un qualcosa di primario, in quanto consente il soddisfacimento dei bisogni naturali e necessari. E se non hai il lavoro come fai? Ti attacchi! Ma non puoi. E allora cosa fai? Cerchi di arrabattarti correndo a destra e a manca in cerca di tutti i colloqui possibili e immaginabili, ringraziando il cielo se ti fanno un contratto trimestrale! Per poi correre dopo tre mesi alla ricerca di un altro posto da Co.co.co e coccodé… Insomma! Allucinante! Generazione stakhanovista di persone che tentano di resistere alle intemperie dell’instabilità vivendo alla giornata. Ed è a questo proposito che ribadisco che per noi giovani si prospetta la difficoltà di sognare, se siamo di continuo alle prese coi problemi dettati dal dilemma di come soddisfare le incessanti necessità immediate. Se dovessi invece iniziare a parlare degli stipendi, penso che finirei di scrivere questi pensieri domani mattina! Vorrei zittirmi, ma è più forte di me affermare, purtroppo, che persino coppie di lavoratori con posto fisso (due stipendi!) fanno fatica a tirare fino alla fine del mese, attendendo la manna del 27 senza più nulla da parte già da un po’!

Reagiamo alla crisi con una carica di energia positiva, che possiamo trovare solo pensando che prima o poi passerà. Qualcuno diceva che l’ottimismo è il profumo della vita, anche se so che non è facile. Nessuno di noi è il Super-uomo nietzschiano, capace di accettare in maniera entusiasta la vita come essa si presenta, in tutti i suoi aspetti, positivi e negativi. Però, a fronte di tutto, non mi sento neanche di ammettere che non ci resta che piangere! Se una meritocrazia esiste da qualche parte, dobbiamo batterci affinché sia questa la nostra fonte di speranza, insieme alla coscienza di far bene il nostro lavoro.

Francesca Ventura




permalink | inviato da GIOVANI DEMOCRATICI VARESE il 29/4/2009 alle 19:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

26 aprile 2009
FESTA I MAGGIO



permalink | inviato da GIOVANI DEMOCRATICI VARESE il 26/4/2009 alle 10:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

19 aprile 2009
25 APRILE : NON DIMENTICHIAMO IL VALORE DELLA LOTTA PARTIGIANA


 In questi giorni si celebra il 64esimo anniversario del giorno della liberazione dell’Italia dal regime fascista.

Noi giovani non abbiamo vissuto quei momenti in prima persona, ma li abbiamo sentiti raccontare dai nostri nonni, che hanno vissuto sulla loro pelle prima l’ascesa al potere del fascismo, poi il dramma della guerra e infine le fasi della lotta partigiana contro l’operazione tedesca.

Dopo l’armistizio dell' 8 settembre 1943 ci fu la dissoluzione dell’esercito italiano e i tedeschi occuparono l’Italia centro-settentrionale.
Oltre 700.000 furono i militari italiani deportati nei campi di concentramento tedeschi e la quasi totalità di questi preferì morire piuttosto che collaborare coi nazisti. Proprio nel settembre 1943 nasce il Comitato di Liberazione Nazionale, del quale facevano parte tutti i partiti messi al bando dal regime fascista (questo va ricordato a coloro che non conoscendo la storia danno al XXV aprile l’etichetta fasulla di festa di parte).
Nell’Italia occupata nacquero, inoltre, numerose formazioni partigiane che condussero due anni di preziosa e pericolosa lotta contro i tedeschi. Quando l’1 aprile 1945 gli Alleati sfondarono la linea gotica, l’insurrezione partigiana liberò le città dell’Italia settentrionale. Durante la resistenza, i militari e i partigiani che persero la vita per combattere il nazi-fascismo sono stati circa 70.000 e 20.000 i feriti e mutilati.
Il 25 aprile segna la definitiva vittoria partigiana, quindi la liberazione del nostro Paese dalla dittatura grazie al riscatto di un popolo che ha preso il destino dell’Italia nelle sue mani.

Noi giovani non abbiamo dovuto lottare per ottenere la democrazia, siamo nati in un paese già democratico.
Noi tutti non dobbiamo vivere passivamente questo giorno importante, non possiamo ignorare i numerosi benefici che ci ha portato. Bisogna, invece, battersi affinché certe ideologie non si diffondano di nuovo, in modo che chi ha combattuto il fascismo non l’abbia fatto inutilmente perché è stata garantita la libertà ai nostri padri, a noi e ai nostri figli.

Noi, giovani del Partito Democratico, non possiamo permetterci di dimenticare chi ha portato la democrazia nel nostro Paese e perché nel 2009 viviamo in uno Stato democratico.

Devis Tonetto




permalink | inviato da GIOVANI DEMOCRATICI VARESE il 19/4/2009 alle 23:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

8 aprile 2009
I GIOVANI INCONTRANO LA RESISTENZA
 




permalink | inviato da GIOVANI DEMOCRATICI VARESE il 8/4/2009 alle 19:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

7 aprile 2009
Rivedere le Fasce ISEE...
 Il tempo passa e la crisi economica incomincia a farsi a sentire pesantemente.
Gli Enti Locali, in questo momento hanno un ruolo fondamentale, devono dare il giusto sostegno alle persone che si trovano in difficoltà.
Un esempio concreto, è mettere in condizione l'istituzione, ad impegnarsi a innalzare gli scaglioni delle fasce ISEE e orientarsi sempre di più verso una più equa personalizzazione della retta in base alla specifica situazione ISEE di ciascun nucleo familiare.
E' opportuno che i comuni adottino un Regolamento inerente l'applicazione di un ricalcolo dell’ISEE alla luce dell'attuale situazione di crisi.
L'intervento riguarda tutti i servizi a domanda individuale del Comune (asili nido, scuole materne, mense e trasporti scolastici, servizi residenziali domiciliari per anziani e disabili, trasporti…)
L'ipotesi concreta può essere la seguente: i lavoratori coinvolti da crisi aziendali dovranno presentare all'Amministrazione una nuova dichiarazione ISEE e precisare, attraverso un’apposita dichiarazione sostitutiva unica, che la situazione reddituale si è modificata a causa di licenziamento, cassa integrazione,... o per la riduzione d'orario (anche con trasformazione in part-time).
Nei casi previsti si può prevedere un ricalcolo determinando la tariffa (o l’esonero) sulla base delle fasce adottate per ogni singolo servizio in osservanza al Regolamento comunale, attivando verifiche di congruità e coerenza su quanto dichiarato nell’ISEE e, per quanto riguarda i lavoratori autonomi e gli studi di settore.
Questa è solamente una piccola proposta, mi auspico che venga presa in considerazione da tutte le amministrazioni comunali della nostra provincia, della nostra regione e non solo.

Tommaso Pòlice



permalink | inviato da GIOVANI DEMOCRATICI VARESE il 7/4/2009 alle 19:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

1 aprile 2009
L'AMORE E LA POLITICA AI TEMPI DI FACEBOOK
 



permalink | inviato da GIOVANI DEMOCRATICI VARESE il 1/4/2009 alle 18:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

24 marzo 2009
OCCUPAZIONE FEMMINILE TRA CRISI E NUOVE PROSPETTIVE



permalink | inviato da GIOVANI DEMOCRATICI VARESE il 24/3/2009 alle 12:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

24 marzo 2009
VERBALE DIREZIONE PROVINCIALE DEL 23 MARZO
 

VERBALE DIREZIONE PROVINCIALE GD DEL 23/3/09, SEDE PD VIALE MONTE ROSA

1) RELAZIONE ASSEMBLEA NAZIONALE

L’assemblea nazionale è stata ritenuta buona per quanto riguarda il lavoro mattutino. Apprezzati gli interventi di Martina, Franceschini e Martina.

Due gruppi di lavoro su tre del pomeriggio sono stati interessanti; quello che si è tenuto nell’aula magna è stato più dispersivo.

Ottima l’organizzazione logistica dei GD Lombardi, pessima la gestione politica da parte di un non eletto ufficio di presidenza con il segretario nazionale Infausto Raciti in testa.

Gli otto ordini del giorno, per problemi di tempo e di numeri, non sono stati messi a votazione, ma per dare il tempo necessario all’adeguato dibattito sono stati rimandati alla direzione nazionale nominata in quella sede. Non è stato approvato il logo dei Giovani Democratici.

Il segretario provinciale dei giovani democratici di Varese Paolo Bertocchi si dichiara soddisfatto che la Lombardia non abbia avuto responsabilità sulla scelta del simbolo dei giovani democratici e dichiara che pretenderà maggiore serietà da parte della dirigenza nazionale.

2) INIZIATIVE MARZO-APRILE-MAGGIO

- Giovedì sera le giovani democratiche presentano una serata sull’occupazione femminile a Busto Arsizio presso il museo del tessile, con la partecipazione dell’on. Patrizia Toia. Stanziato un contributo GD di 100€.

- Sabato 28 Marzo assemblea degli amministratori Lombardi. Non si terrà più il forum dei giovani amministratori al pomeriggio. Probabilmente vi sarà il pranzo dei “giovani” dopo i lavori mattituini. Chiunque abbia intenzione di andare lo faccia presente a Tommaso Police.

- Probabilmente il 2 Aprile a Cairate Giuseppe Civati presenterà il libro “L’amore ai tempi di Facebook”.

- A metà Aprile, a Saronno, si terrà un’iniziativa sull’integrazione con la presenza dallo scrittore senegalese PAP KOUMA.

- Sempre a metà Aprile, a Varese, è previsto il primo dei tre incontri formativi GD sulla globalizzazione.

- Il primo Maggio ci sarà a Cairate il concerto provinciale dei Giovani Democratici per la festa dei lavoratori. Suoneranno tre gruppi musicali, è previsto l’intervento di un sindacalista. Il pranzo sarà apolitico ed organizzato insieme all’associazione “Libera Terra”. Il gruppo di Cairate è ben organizzato però tutti coloro che possono e vogliono dare una mano anche all’organizzazione lo comunichino per tempo ad Andrea Venegoni.

3) CAMPAGNA ELETTORALE

Il segretario provinciale Paolo Bertocchi ha proposto all’assemblea di adottare un “Brand” fresco e riconoscibile dei GD per la campagna elettorale. Poste allo studio grafico alcune possibilità.

Verrà anche acquistato il dominio www.gdvarese.it per semplificare la comunicazione sul web.

4) ESPERIENZE “FUORI SEDE”

- Dal 2 al 5 Aprile Laura Prezzolo e Federico Antognazza parteciperanno ad Amalfi alla scuola di formazione sulle tematiche ambientali dei giovani democratici.

- Il 31 Marzo ed il 1 Aprile, Francesco Anania e Francesco Calò parteciperanno all’iniziativa “Giovani, precariato, occupazione”, insieme ad altre 15 persone della regione lombardia ed al parlamentare europeo Panzeri.

5) GIORNATA INSIEME

Paolo Bertocchi ha proposto l’organizzazione per il giorno di pasquetta di una giornata di festa dei GD. Le proposte che vanno dalla gita a Gardaland alla classica grigliata sono al vaglio dell’esecutivo dopo un lavoro preliminare del responsabile organizzazione.

La prossima direzione provinciale GD si terrà a Varese, lunedì 20 aprile, alle ore 21.00.




permalink | inviato da GIOVANI DEMOCRATICI VARESE il 24/3/2009 alle 10:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

18 marzo 2009
VERBALE DIREZIONE PROVINCIALE 5 MARZO
Pubblichiamo il verbale della direzione provinciale del 5 Marzo. 



ASSEMBLEA GIOVANI DEMOCRATICI PROVINCIA DI VARESE del 5 Marzo 2009-

All’ ordine del giorno:

Presentazione dei membri dell’esecutivo provinciale.

Iniziative di Marzo.

Comunicazioni riguardo l’assemblea nazionale del 15 marzo 2009.

Comunicazioni varie del segretario provinciale.

I lavori sono iniziati alle 21:00

-membri dell’esecutivo tecnico provinciale:

Paolo Bertocchi (segretario provinciale)

Laura Perazzolo (resp. Ambiente)

Erica Lenzi

Maria Giulia Montanari (resp. Integrazione e multiculturalità)

Tommaso Police (resp. Organizzazione ed enti locali)

Riccardo Genovesi

-invitati di diritto all’esecutivo

Francesco Anania (membro della segreteria regionale)

Devis Tonetto (tesoriere)

Francesco Calò (presidente direzione provinciale, resp. Expo 2015)

-nominati responsabili di settore

Matteo Acchini (Formazione e Università)

Maria Chiara Gadda (Giovani Democratiche)

Silvia Rizzo (Scuola)

Pietro Resteghini (Associazionismo e terzo settore)

Andrea Venegoni (Web e comunicazione)

-iniziative imminenti:

Maria Chiara Gadda (responsabile gruppo donne) organizzerà un incontro il 26 Marzo ’09 sul lavoro femminile a Busto presso la sala Foyer al museo tessile.

-assemblea nazionale del 15 Marzo ’09:

L’assemblea si terrà a Milano presso la sede della fiera di Rho

È richiesta la partecipazione dei tredici delegati nazionali

Sono invitati a partecipare i delegati regionali

Sono richieste cinque persone ,non delegati,per far parte del servizio organizzativo

-Tommaso Police ha letto l’ordine del giorno che sarà presentato, come provincia di Varese, all’assemblea nazionale; nel quale si chiede un impegno particolare dei GD sulle problematiche del lavoro precario in questo periodo di grave crisi.

-comunicazioni del segretario provinciale:

Fissato il calendario delle prossime direzioni provinciali:

23 Marzo

20 aprile

11 maggio

L’esecutivo si riunirà sabato 14 Marzo ’09 alle 17:00

Dal 2 al 5 Aprile ad Amalfi si terrà la prima scuola del PD sul tema ambientale

Il 7 Marzo ’09 a Milano si terrà il forum dei coordinatori

Il 21 Marzo ’09 a Roma si terrà l’incontro nazionale dei portavoce

Il 28 Marzo ’09 a Lecco si terrà il forum dei giovani amministratori

-ulteriori iniziative con data ancora da destinarsi:

Percorso di formazione proposto da Matteo Achini (primo incontro metà aprile)

Incontro: “L’amore ai tempi di facebook” proposto da Andrea Mollica (probabilmente il 2 aprile a Cairate)

Prossima riunione GD provincia di Varese: 23 marzo ’09

I lavori si sono conclusi alle 23:05.




permalink | inviato da GIOVANI DEMOCRATICI VARESE il 18/3/2009 alle 12:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia aprile